Malattia Paradontale

La malattia parodontale è un’infezione batterica che attacca il parodonto il quale è formato da gengive, osso e altri tessuti di sostegno dei denti. Essendo spesso indolore, può succedere che ci si accorga della malattia parodontale solo quando gengive e tessuto osseo sono seriamente compromessi. E’, infatti, una delle cause più frequenti di perdita dei denti negli adulti

Visite di controllo regolari permettono di fare una diagnosi precoce della malattia parodontale e di mettere in atto adeguate misure di prevenzione e di trattamento. La placca. E’ una pellicola bianco-giallastra composta da batteri, residui di cibo e saliva che si attacca ai denti soprattutto nei punti in cui la pulizia risulta più difficile: solchi dentali della superficie masticatoria, spazi tra dente e dente e bordo gengivale. Se non costantemente rimossa essa indurisce in formazione calcarea ruvida chiamata tartaro.
Il tartaro, depositandosi al di sotto della gengiva, rende più difficile l’asportazione quotidiana della placca. I batteri presenti nella placca producono delle tossine che possono infiammare le gengive, l’osso e gli altri tessuti che circondano il dente.

Consultate il Vostro Dentista In Caso Di:

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] gengive che sanguinano facilmente

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] gengive rosse, gonfie o sensibili

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] gengive scostate dai denti

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] gengive con fuoriuscita di pus

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] alito cattivo o sapore sgradevole persistenti

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] denti con mobilità evidente

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] spostamenti dei denti con creazione di spazi tra un dente e l’altro

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] modifica della posizione masticatoria abituale.

Prevenzione

Per prevenire la malattia parodontale:

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] spazzolare i denti correttamente dopo ogni pasto usando un dentifricio a base di fluoro

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] usare il filo o lo scovolino interdentale per rimuovere la placca tra dente e dente almeno una volta al giorno

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] mangiare in modo sano ed equilibrato

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] evitare di fumare

[fa code=check size=1 custom_color=1 color=#00aba5 bg_color=#fff border_color=#00aba5 /] fare visite dentistiche e sedute di igiene regolarmente (di solito ogni sei mesi).

Trattamento

Il trattamento della malattia parodontale dipende dalla sua gravità. Nei primi stadi la malattia può essere trattata rimuovendo placca, tartaro e tessuti infiammati dalla superficie dei denti nella zona sottogengivale.

La malattia parodontale non guarisce spontaneamente e, se non trattata, può portare all’estrazione del dente i sui tessuti di sostegno siano seriamente danneggiati anche per salvaguardare la salute dei denti vicini.

Seguire le istruzioni su come prendersi cura di denti e gengive dopo il trattamento è fondamentale per ridurre il rischio di recidive della malattia parodontale. Prevenire la malattia parodontale o trattarla fin dalla sua fase iniziale è il modo migliore per mantenere a lungo i vostri denti e gengive.